Cerca

Emergenza Cultura

Tag

Tomaso Montanari

Torlonia, lo scandalo rimosso. Seicento opere sottochiave

di Tomaso Montanari

La mostra dei marmi Torlonia è una straordinaria occasione di conoscenza: lo ha spiegato su queste pagine mercoledì scorso Salvatore Settis, che l’ha voluta e curata insieme a Carlo Gasparri. È per questo che ho scritto con entusiasmo nel catalogo. Continua a leggere “Torlonia, lo scandalo rimosso. Seicento opere sottochiave”

Wittgens, direttrice Giusta: salvò uomini e arte dai nazi

di Tomaso Montanari

“Non dette quasi all’usciere il tempo di annunciarla. E mi vidi davanti una donna diversa da tutte le altre. Un erudito classicheggiante avrebbe immaginato in lei ‘Pallade-athena’: io pensai alla Walkiria. Il nome me lo ripetè lei, allungandomi la mano: ‘Sono Fernanda Wittgens!’”: in questo ricordo di Antonio Greppi, primo sindaco di Milano dopo la Liberazione, è come scolpito il ritratto della prima donna cui fu concesso di dirigere un museo statale italiano. Continua a leggere “Wittgens, direttrice Giusta: salvò uomini e arte dai nazi”

La cattiva politica dà ordini e mette il bavaglio alla scienza

di Tomaso Montanari

Probabilmente fino a qualche mese fa parlare, su un giornale, di comitati tecnico-scientifici dei Beni culturali sarebbe sembrato un po’ astruso. Ma oggi forse è diverso: oggi che la nostra vita quotidiana dipende dai medici del Comitato tecnico scientifico della Protezione civile. Continua a leggere “La cattiva politica dà ordini e mette il bavaglio alla scienza”

Il partito del cemento vince sulle alluvioni

di Tomaso Montanari

Commentando nel luglio scorso il decreto Semplificazioni, notavo come non vi si rinvenisse traccia “dell ’unica Grande Opera utile, la messa in sesto del dissestatissimo territorio italiano: l’unica cosa che una politica che davvero si assumesse le proprie responsabilità, dovrebbe decidere. Non si arrestano le frane, non si governano i fiumi, non si fa manutenzione nelle foreste”. Continua a leggere “Il partito del cemento vince sulle alluvioni”

Periferie, quel “postaccio” illuminato solo da X Factor

di Tomaso Montanari

Se io fossi il ministro per i Beni culturali licenzierei tutti i cortigiani profumatamente pagati come suoi consiglieri (l’elenco è online), e correrei a incontrare un ragazzo perugino di vent’anni: Franco Popi Rujan, in arte Blind. Chi giovedì scorso abbia visto X Factor (che sarà pure un incartatissimo cioccolatino televisivo, ma è più istruttivo e umano di tutti i giornali italiani messi insieme), capirà subito perché.

Continua a leggere “Periferie, quel “postaccio” illuminato solo da X Factor”

Pescara, patrimonio a rischio. Cittadini pronti alla battaglia

di Tomaso Montanari

“Oggi come allora, lo stadio (Adriatico di Pescara, ndr) riassume il luogo che lo accoglie: stando al suo interno è possibile scorgere il mare Adriatico dando le spalle alla montagna e viceversa, immersi in una cornice naturale come quella della pineta”. Continua a leggere “Pescara, patrimonio a rischio. Cittadini pronti alla battaglia”

Cercansi guide culturali gratis: la rivolta contro il Fai

di Tomaso Montanari

“Perché quest’anno invece di coinvolgere i volontari non chiamate le migliaia di guide che sono a casa causa Covid? Se non avete fondi sono sicuro che chi partecipa alle Giornate contribuirebbe”, “Basta!!! C’è gente che passa la vita a studiare e a migliorarsi per saper raccontare. Voi veicolate il messaggio che chiunque lo possa fare, che quindi una guida o un accompagnatore sia una figura inutile. Smettetela di arricchirvi col volontariato!” Continua a leggere “Cercansi guide culturali gratis: la rivolta contro il Fai”

L’Angelo che danza sull’orlo dell’abisso

di Tomaso Montanari

«E se l’orecchio dicesse: “Poiché io non sono occhio, non appartengo al corpo”, non per questo non farebbe più parte del corpo. Se il corpo fosse tutto occhio, dove sarebbe l’udito? Se fosse tutto udito, dove l’odorato? Ora, invece, Dio ha disposto le membra in modo distinto nel corpo, come egli ha voluto. Se poi tutto fosse un membro solo, dove sarebbe il corpo? Invece molte sono le membra, ma uno solo è il corpo. Non può l’occhio dire alla mano: “Non ho bisogno di te”; né la testa ai piedi: “Non ho bisogno di voi”». Continua a leggere “L’Angelo che danza sull’orlo dell’abisso”

Patrimonio artistico a rischio sismico, ma la politica dorme

di Tomaso Montanari

“La Repubblica tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della nazi one ”. Il secondo comma dell’articolo 9, uno dei principi fondamentali della nostra Costituzione, dovrebbe significare, prima di tutto, prevenzione sismica. Continua a leggere “Patrimonio artistico a rischio sismico, ma la politica dorme”

Blog su WordPress.com.

Su ↑