Cerca

Emergenza Cultura

In difesa dell'articolo 9

Clash City Workers *, Scuola Normale di Pisa: se scioperano gli spazzini, allora anche gli intellettuali hanno fallito

Sciopero totale di tutti i servizi in appalto, presidio all’ingresso della struttura, corteo per le strade del centro città, solidarietà da lavoratori e lavoratrici di altri comparti. Non stiamo parlando dei metalmeccanici o degli operai della logistica, ma dei lavoratori della Scuola normale superiore di Pisa (e della Scuola superiore di studi universitari e di perfezionamento Sant’Anna, altro polo di eccellenza presente in città), che affrontano il secondo sciopero nel giro di poco più di un mese, dopo quello del 5 giugno.

Continue reading “Clash City Workers *, Scuola Normale di Pisa: se scioperano gli spazzini, allora anche gli intellettuali hanno fallito”

Maestri: Vittorio Emiliani ricorda Raffaello primo Soprintendente

http://www.radioradicale.it/scheda/515251/maestri-vittorio-emiliani-ricorda-raffaello-sanzio

Alberto Manguel, Io, bibliotecario erede di Borges nella sua Babele

 

Sono alcuni decenni, ormai, che scrivo di lettura, biblioteche e libri, e vivo fra i libri fin da quando ero bambino. All’interno dell’ambasciata argentina (mio padre era nel corpo diplomatico) succedeva molto poco, almeno rispetto alle favolose avventure dei miei personaggi letterari preferiti. Da quando ho imparato a leggere, la complicata esperienza del mondo si presenta a me innanzitutto attraverso le parole, così, quando successivamente mi imbatto nella realtà, ho delle storie con cui definirla. Tutto quello che mi è successo è successo prima in un libro. In ogni

Continue reading “Alberto Manguel, Io, bibliotecario erede di Borges nella sua Babele”

Biblioteche che chiudono

Naturalmente accade a Pisa, la città delle torri di cemento di un certo Bulgarella (si dice prestanome di Matteo Messina Denaro), la città del People Mover (il trenino sopraelevato costato circa 80milioni di euro per 1,7 Km di tratta, che è andato a sostituire un treno perfettamente funzionante), la città dei milionari progetti PIUSS che non sono bastati a recuperare un patrimonio storico e artistico per lo più in dissesto, chiuso e abbandonato. Accade a Pisa, dove la Biblioteca Universitaria è chiusa da oltre 5 anni nel silenzio generale, dove libri e documenti della Domus Mazziniana sono stati trasferiti a 20 Km di distanza…

Associazione Culturale Artiglio – Pisa

Continue reading “Biblioteche che chiudono”

Il sindacato a fianco degli scontrinisti – Biblioteca Nazionale di Roma

COMUNICATO STAMPA NIdiL E FUNZIONE PUBBLICA CGIL

Il presidio indetto oggi da NIdiL e FP CGIL, ha portato nuovamente all’attenzione del Ministero per i Beni Culturali e Ambientali la situazione dei lavoratori “volontari” della Biblioteca Nazionale di Roma, che hanno svolto per anni e quotidianamente le stesse mansioni del personale dipendente, garantendo il corretto funzionamento di tutti i servizi, e che il 22 maggio scorso sono stati “licenziati” con un sms perché avevano chiesto di aprire un tavolo sindacale e di veder riconosciuta la loro dignità di lavoratori.

Non volontariato quindi, ma lavoro a tutti gli effetti, inizialmente retribuito come tale e poi, a

Continue reading “Il sindacato a fianco degli scontrinisti – Biblioteca Nazionale di Roma”

Paolo Maddalena, Gli effetti nefasti della legge Madia

È senza dubbio «merito» del governo di Matteo Renzi e in special modo della legge Madia, la quale, tra tante disposizioni contro la tutela ambientale, ha anche previsto la soppressione del Corpo forestale dello Stato, se gli incendi boschivi di questa estate hanno superato del 500 per cento gli incendi dell’estate scorsa. Detta legge, infatti, affida lo spegnimento degli incendi soltanto ai Vigili del fuoco, e non ai Carabinieri, anche se si tratta di Carabinieri ex forestali, dotati di grande professionalità in materia, e passati in quest’Arma. È quanto si ricava dall’ordine emesso il 7 luglio dal Generale Comandante Antonio Ricciardi in ordine alle «procedure operative per gli interventi in caso di incendi boschivi». Peraltro, gli ex forestali

Continue reading “Paolo Maddalena, Gli effetti nefasti della legge Madia”

IMPORTANTE: Nidil e Fp Cgil, domani a Roma presidio ‘volontari’ Biblioteca Nazionale 

Appuntamento al Mibact dalle ore 10 

Roma, 19 luglio – NIdiL e FP CGIL organizzano un nuovo presidio dei lavoratori “volontari” della Biblioteca Nazionale di Roma per giovedì 20 luglio, dalle ore 10.00 alle 14.00, in via del Collegio Romano angolo via Specchi (MIBACT). Lavorare ma essere “volontari”, essere licenziati con un sms per aver chiesto di aprire un tavolo sindacale e veder riconosciuta la dignità di lavoratori. Questo è ciò che è accaduto il 22 maggio ai lavoratori della Biblioteca Nazionale di Roma che hanno svolto per anni e quotidianamente le stesse mansioni del personale dipendente, garantendo il corretto funzionamento di tutti i servizi.

Continue reading “IMPORTANTE: Nidil e Fp Cgil, domani a Roma presidio ‘volontari’ Biblioteca Nazionale “

Mario Di Vito, Macerie al bacio, Nestlè al posto delle case

Un centro commerciale a 1.350 metri di altitudine, nel bel mezzo di un parco nazionale, sponsorizzato dalla Nestlè, disegnato dall’archistar Francesco Cellini, a forma di deltaplano ma «con copertura in verde per ambientarla meglio».

Mentre la quasi totalità delle macerie è ancora lì dove il terremoto le ha lasciate lo scorso autunno, a Castelluccio di Norcia, borgo di pietra che domina la piana dietro al monte Vettore, la Regione Umbria vuole costruire una struttura commerciale che ospiterà ristoranti, bar, caseifici e servizi per i turisti.

COSTO DELL’OPERAZIONE: due milioni e mezzo di euro, per lo più a carico della Protezione Continue reading “Mario Di Vito, Macerie al bacio, Nestlè al posto delle case”

Vezio De Lucia, Accordo per Bagnoli

Non ci posso credere, spero di non sbagliarmi, ma l’accordo su Bagnoli sottoscritto oggi a Napoli fra il ministro De Vincenti e il sindaco de Magistris sembra un buon accordo. Conferma le scelte di fondo del piano regolatore e del piano attuativo formati negli anni ormai lontani di Bassolino e rimaste impantanate per successivi errori e ripensamenti. Se davvero si smantellano i 20 ettari della colmata a mare (formata da loppe d’altoforno e altri materiali) che nell’ultimo mezzo secolo hanno deformato la linea di costa; se davvero non c’è nessuna riduzione della superficie del parco e nessun aumento di cubatura rispetto alle previsioni comunali; se davvero i tre chilometri della spiaggia di Coroglio sono restituiti alla balneazione;

 

Continue reading “Vezio De Lucia, Accordo per Bagnoli”

Blog su WordPress.com.

Su ↑