Cerca

Emergenza Cultura

In difesa dell'articolo 9

Biblioteca Estense: chiusa per fallimento…

Studenti UDU, Riaprire la Sala Lettura della Biblioteca Estense!

Modena, 19 gennaio 2017

Unione Universitaria–UDU Modena e Reggio Emilia apprende con grande sconcerto la decisione della Direttrice delle Gallerie Estensi Dott.ssa Martina Bagnoli di chiudere la sala lettura della Biblioteca Estense. L’associazione studentesca manifesta stupore soprattutto in relazione alle recenti dichiarazioni rilasciate dalla Direttrice ai mezzi di informazione, attraverso le quali si sottolineava la necessità di “musei aperti e dinamici”, in grado di accogliere tutta la cittadinanza.

Continua a leggere “Studenti UDU, Riaprire la Sala Lettura della Biblioteca Estense!”

TARANTO, LA CITTA’, LA STORIA – Convegno, 20 gennaio 2017

L’Associazione Ranuccio Bianchi Bandinelli – fondata nel 1991 da Giulio Carlo Argan, con lo scopo di favorire il confronto fra studiosi, esperti e operatori nel campo della conoscenza, della tutela e della valorizzazione dei beni culturali – ha individuato Taranto come caso di studio particolarmente significativo sulle tematiche della tutela del patrimonio storico-culturale,

Continua a leggere “TARANTO, LA CITTA’, LA STORIA – Convegno, 20 gennaio 2017”

Tomaso Montanari, La libertà di Bernini

“In Italia il patrimonio culturale è “lo spazio pubblico”. Le nostre città sono così belle perché sono di “tutti” e sono accessibili a “tutti”. Chiudere i monumenti è una reazione dettata dalla paura, dalla sfiducia nel futuro. I fenomeni di danneggiamento si combattono offrendo più cultura. Questo Paese ha gli strumenti per diventare migliore.
Da un Governo cosa mi aspetto? che aumenti le ore di storia dell’arte nelle scuole o che metta i cancelli alla scalinata di Piazza di Spagna? Quale è l’atto più carico di futuro? Più concreto e capace di costruire un Paese diverso?”

http://www.raiplay.it/video/2017/01/Quante-storie-4fe796fa-2de8-49b0-ae0d-3b99356e765c.html

 

 

Bastano i vigili per salvare il capolavoro ormai feticcio

di Tomaso Montanari

FORSE dovremmo tutti darci una regolata: la mania del Colosseo sta, infatti, assumendo proporzioni preoccupanti. Il discorso pubblico sul patrimonio culturale italiano è ormai completamente avvitato su questo grande feticcio della comunicazione globale. Continua a leggere “Bastano i vigili per salvare il capolavoro ormai feticcio”

Il caso della Biblioteca sparita: come ti uccido un patrimonio

Il comunicato stampa che vi alleghiamo è conseguente alla scelta da parte della Direttrice delle Gallerie Estensi di Modena di chiudere la sala di lettura della Biblioteca Estense.

Un ingombro, un inciampo questa Biblioteca Estense, secondo la fantasiosa manager di franceschiniana nomina. Chiamata  a seguito della celeberrima selezione internazionale, ex curatrice di un prestigiosissimo (?)  museo di Baltimora, la Direttrice Martina Bagnoli ha assunto come mantra la teologia della valorizzazione e si è subito trovata di fronte all’inciampo della Biblioteca Estense, con tanto di polverosi Bibliotecari, figure poco inclini a farsi valorizzare, anche se, fortunatamente per la innovatrice Direttrice, in via di estinzione.

Continua a leggere “Il caso della Biblioteca sparita: come ti uccido un patrimonio”

La nostra newsletter !

Se vuoi ricevere la newsletter di Emergenza Cultura scrivi a:

newsletter@emergenzacultura.org

CHIUSURA DELLA SALA LETTURA DELL’ESTENSE UNA SCELTA INGIUSTIFICABILE

Nonostante nel corso di un recente incontro con la Direttrice delle Gallerie Estensi la Fp. CGIL e la maggioranza delle R.S.U. avessero contestato le  scelte della Dott.ssa Bagnoli, apprendiamo con grande sconcerto che la dirigente prosegue nel suo percorso di riduzione dei servizi culturali che da sempre sono stati un oggetto di vanto per la città di Modena.

Continua a leggere “CHIUSURA DELLA SALA LETTURA DELL’ESTENSE UNA SCELTA INGIUSTIFICABILE”

Opere d’arte, Montanari: “Fermiamo la spinta all’export facile dei nostri capolavori”

DI FRANCESCA SIRONI

Un gruppo di lavoro. Composto da funzionari pubblici. E privati, come l’avvocato di Sotheby’s. Chiamati al ministero per rivedere i principi che regolano l’esportazione di quadri e sculture. Dopo gli articoli dell’Espresso, interviene lo storico dell’arte. “Se nel 1870 fossero state in vigore le norme che chiede oggi il mercato, in Italia non ci sarebbe più un Caravaggio”

Continua a leggere “Opere d’arte, Montanari: “Fermiamo la spinta all’export facile dei nostri capolavori””

Blog su WordPress.com.

Su ↑