Cerca

Emergenza Cultura

In difesa dell'articolo 9

Autore

emergenzacultura

Salvatore Settis, La storia sepolta dagli affettati

Giulio Tremonti, che sta ora lanciando con Vittorio Sgarbi un qualche loro rinascimento elettorale, passerà alla storia per qualcos’altro. Per una frase scolpita tra i Fatti e Detti Memorabili del berlusconismo: “Con la cultura non si mangia”. L’antico ministro del Tesoro sostiene di non aver mai pronunciato quelle parole, e possiamo anche credergli anche se, nei suoi anni al governo, a quel principio egli sempre si attenne, come a un Vangelo privato.

Continue reading “Salvatore Settis, La storia sepolta dagli affettati”

Francesca Canino, Lo stato dell’arte nelle città, tra incuria, interessi personali e impreparazione: il caso Cosenza

Minima, se non inesistente, è l’importanza che le istituzioni riservano alle opere d’arte del nostro paese, un grande patrimonio artistico spesso sconosciuto. Musei ed enti – ma soprattutto gli scantinati dei musei – custodiscono consistenti raccolte di reperti e manufatti artistici che potrebbero costituire un richiamo per studiosi, turisti e anche residenti. Negli ultimi anni, il patrimonio artistico italiano ha subito i contraccolpi nefandi delle istituzioni, guidate spesso da persone impreparate e disinteressate, come emerge dagli ultimi articoli pubblicati su questo sito. E la tendenza nazionale sulla tutela del nostro patrimonio culturale non può non riflettersi anche a livello locale. Come a Cosenza, l’antica Atene della Calabria, oggi divenuta

Continue reading “Francesca Canino, Lo stato dell’arte nelle città, tra incuria, interessi personali e impreparazione: il caso Cosenza”

Raffaele Simone, Il turismo è una rovina per le città

Il piacere del viaggio è stato sostituito negli ultimi anni da un’invasione sregolata, una movida h24 che distrugge tutto e mette in pericolo le bellezze dei Paesi. Con la complicità di tante amministrazioni con la mente offuscata dal denaro

Da Brescia arriva una sentenza che può esser rivoluzionaria. Qualche giorno fa il comune è stato condannato a pagare 50.000 euro a due cittadini che l’avevano denunciato per non aver controllato gli schiamazzi della movida del centro. Fiorita nel linguaggio (si appella al “rumore antropico per gli schiamazzi di avventori di alcuni locali che stazionano nei pressi dei plateatici o dei locali su suolo pubblico”), la sentenza dà finalmente ragione ai cittadini angariati dal

Continue reading “Raffaele Simone, Il turismo è una rovina per le città”

Filippomaria Pontani, L’agonia di Venezia dietro la retorica del “territorio”

“Padroni a casa nostra”, esultava il governatore Zaia dopo la vittoria al referendum autonomista. Ma tra la città svenduta ai turisti e i miraggi post-industriali di Marghera si vedono i disastri compiuti dai poteri locali di ogni colore
“Padroni a casa nostra”. Lo slogan pronunciato da Luca Zaia a Palazzo Balbi, la notte della vittoria nel referendum per l’autonomia, ha un che di paradossale. Quello stesso palazzo si affaccia infatti su un Canal Grande e su una città che perdono centinaia di abitanti all’anno, e hanno ceduto a danarosi forestieri anche i propri luoghi più simbolici: Ca’ Corner a Prada, Palazzo Grassi e Punta della Dogana a Pinault, il Fondaco dei Tedeschi al gruppo del lusso

Continue reading “Filippomaria Pontani, L’agonia di Venezia dietro la retorica del “territorio””

Comunicato degli studenti sulla ventilata istituzione della Scuola del Patrimonio

Gli Specializzandi della Scuola di Specializzazione in Beni Storico-Artistici dell’Università degli Studi di Firenze sentono l’esigenza di esprimere i propri pensieri in merito alla questione sollevata dal Ministero e qui discussa, ovvero l’intenzione di istituire la cosiddetta Scuola del Patrimonio, affidando queste parole al proprio direttore prof. Guido Tigler.

Desideriamo sottolineare il nostro disappunto in merito all’intenzione che il Ministero ha nel

Continue reading “Comunicato degli studenti sulla ventilata istituzione della Scuola del Patrimonio”

Comunicato sulla Biblioteca di Archeologia e Storia dell’Arte (BiASA)

Le Consulte Universitarie di Storia dell’Arte e di Topografia Antica apprendono con estrema preoccupazione la notizia dell’inserimento in legge di stabilità (art. 39, comma 8 del disegno di legge n. 2960, in discussione al Senato) di una norma che autorizza il Ministero per i Beni e le Attività Culturali a creare una fondazione per gestire la Biblioteca di Archeologia e Storia dell’Arte di Palazzo Venezia a Roma.

Questa biblioteca è l’unica in Italia espressamente dedicata a queste ricerche e ha un patrimonio straordinario anche per i numerosi e preziosissimi fondi antichi in essa confluiti, per cui costituisce una realtà semplicemente insostituibile. Generazioni dei migliori archeologi e storici dell’arte si sono formati tra le sue mura e la sua identità è legata a filo doppio a quella

Continue reading “Comunicato sulla Biblioteca di Archeologia e Storia dell’Arte (BiASA)”

Beni Culturali all’asta. I casali del Muro dei Francesi a Ciampino in vendita

Il cuore della Tenuta del Muro dei Francesi, interamente sottoposta a vincolo di tutela nell’ottobre del 2015 perché di “interesse culturale particolarmente importante”, è in questi giorni oggetto di un’asta giudiziaria del Tribunale di Velletri.

I beni di proprietà della Casa Bianca Srl – società in fallimento su cui grava anche un procedimento per violazione del Codice dei Beni Culturali per aver abbandonato e negli anni

Continue reading “Beni Culturali all’asta. I casali del Muro dei Francesi a Ciampino in vendita”

Manlio Lilli, Reggia di Caserta, un po’ Eataly un po’ centro commerciale

“Come ho più volte ribadito le porte della Reggia sono spalancate a qualsiasi progetto da qualunque parte arrivi. Siamo pronti a mettere a disposizione di chiunque abbia iniziative valide il brand “Reggia di Caserta” che potrà essere utilizzato per diversi settori merceologici … Il nostro obiettivo è quello di legare il nome della Reggia a produzioni di qualità … Così, il brand diventerà, sempre di più, sinonimo di qualità e di eccellenza, e i prodotti porteranno in giro per il mondo l’immagine e la magnificenza del monumento stesso”. Mauro Felicori, Direttore della Reggia di Caserta, ha le idee chiare.

Continue reading “Manlio Lilli, Reggia di Caserta, un po’ Eataly un po’ centro commerciale”

Terremoti: un secolo cominciato male. Roma, 22 novembre ore 16

Blog su WordPress.com.

Su ↑