Cerca

Emergenza Cultura

Tag

Firenze

Privatizzare la (pubblica) Piazza della Signoria. Perché non si può fare

del Gruppo urbanistica perUnaltracittà

Il sindaco Nardella vuole concedere l’uso esclusivo di piazza della Signoria per una cena di gala siglata Dolce&Gabbana. Cerchiamo di capire perché questa sottrazione dello spazio pubblico non si può fare. Continua a leggere “Privatizzare la (pubblica) Piazza della Signoria. Perché non si può fare”

Il sindaco, l’archistar, le “case più grandi”. E i poveri?

di Ilaria Agostini

A dispetto di quanto affermato di recente sui media, le città non hanno bisogno di case più grandi adatte allo smartworking. Chi abita in città ha bisogno viceversa che le attrezzature collettive siano più diffuse e meglio collocate sul territorio. E che la questione della residenza non resti in balìa del libero mercato. Continua a leggere “Il sindaco, l’archistar, le “case più grandi”. E i poveri?”

Firenze: lasciamo in pace Costa San Giorgio, l’instabile collina delle “Rovinate”

del Laboratorio politico perUnaltracittà

La zona di Costa San Giorgio, dove al posto dell’ex Scuola di Sanità Militare è previsto il luxury albergo dei Lowenstein, è nota anche con il toponimo di Poggio alle Rovinate perché in vari periodi è stata al centro di movimenti franosi del colle su cui si distendono oggi le proprietà della famiglia argentina e sotto le quali, come abbiamo più volte riportato, è prevista la costruzione di parcheggi interrati, di magazzini e locali di servizio del ristorante e un tunnel sotterraneo di 600 metri con accesso carrabile proprio da Costa San Giorgio. Continua a leggere “Firenze: lasciamo in pace Costa San Giorgio, l’instabile collina delle “Rovinate””

Svenditalia

di Giuliano Marrucci

Firenze è la città italiana che più ha svenduto la sua anima per assecondare i capricci dei turisti, a partire dai più facoltosi. Ma i tempi in cui Firenze era semplicemente in vendita sono ormai passati. Con Covid-19 è arrivato il momento dei saldi. Continua a leggere “Svenditalia”

Nardella non si accontenta, ora vuole anche allentare i vincoli sul patrimonio artistico

di Ilaria Agostini

Dario Nardella vuole semplificazioni e sburocratizzazione. E chiede espressamente a Giuseppe Conte di semplificare – eliminandole – le procedure autorizzative in merito alla trasformazione dei monumenti cittadini. Continua a leggere “Nardella non si accontenta, ora vuole anche allentare i vincoli sul patrimonio artistico”

La Maestà e il marketing nella storia di Mr. Uffizi

di Tomaso Montanari

“Credo che il momento sia giunto: i musei statali compiano un atto di coraggio e restituiscano dipinti alle chiese per i quali furono originariamente creati. Continua a leggere “La Maestà e il marketing nella storia di Mr. Uffizi”

Camminare tra i nostri congiunti

di Tomaso Montanari

Ho fatto la pace con la mia città. È uno degli inattesi regali della pandemia: perché gli umani hanno imparato a cavare il bene dal male. La pace la fa chi si trova in guerra: e, sì, ero in guerra con Firenze. Continua a leggere “Camminare tra i nostri congiunti”

Nardella tiene chiusi i musei e ricatta il governo Conte

di Tomaso Montanari

A Firenze il sindaco Nardella prende in ostaggio Masaccio e Donatello, e minaccia di non liberarli finché il governo Conte non ripianerà il buco di un bilancio comunale dissennatamente fondato sulla tassa di soggiorno garantita dall’overtourism che, fino a ieri, consumava e insieme teneva in piedi Firenze. Continua a leggere “Nardella tiene chiusi i musei e ricatta il governo Conte”

Come riportare gli abitanti nelle città svuotate di turisti

di Francesco Erbani

Eccone uno. Un occhio esperto l’ha individuato su un sito di offerte immobiliari di Roma. L’appartamento è luminoso, i mobili sono bassi, squadrati e di legno chiaro, idem la testata del letto e i comodini, e poi c’è la lampada con l’abat-jour e sulle poltroncine foderate di cotone bianco sono sistemati gli asciugamani, mentre da un vassoio di plastica spunta un set per il bagno e la doccia.

Continua a leggere “Come riportare gli abitanti nelle città svuotate di turisti”

Blog su WordPress.com.

Su ↑