Cerca

Emergenza Cultura

Tag

archeologia

Aidone, allarme di SiciliAntica: “La diga Pietrarossa mette a rischio i siti archeologici”

di Isabella Di Bartolo

“La diga di Pietrarossa mette a rischio un pezzo di archeologia della Sicilia centrale”. SiciliAntica scende in campo, ancora una volta, a difesa del territorio tra Mineo e Aidone dove dovrebbero partire i lavori di completamento della diga su autorizzazione della Regione. Continua a leggere “Aidone, allarme di SiciliAntica: “La diga Pietrarossa mette a rischio i siti archeologici””

Bruxelles «bacchetta» Pompei e promuove il San Carlo

La Casa dell’Efebo a Pompei è un «esempio di scarsa attenzione prestata agli aspetti culturali» dei siti europei. Gli interventi di restauro, ultimati nel 2015, non hanno previsto l’installazione di un dispositivo di protezione in policarbonato, lasciato in un magazzino nonostante fosse stato finanziato dal Fondo europeo per lo sviluppo regionale (Fesr) .

Continua a leggere “Bruxelles «bacchetta» Pompei e promuove il San Carlo”

Porto Torres. Lascia anche la Soprintendenza

di Gavino Masia

La città perde un altro pezzo importante della pubblica amministrazione dopo la chiusura ufficiale delle sede operativa della Soprintendenza per le Province di Sassari e Nuoro. Continua a leggere “Porto Torres. Lascia anche la Soprintendenza”

Precari e senza sicurezza. Il dramma silenzioso degli archeologi pugliesi

di Antonio Della Rocca

Accanto agli operai, ai negozianti, agli imprenditori piegati dalla crisi provocata dall’emergenza coronavirus, c’è un nucleo silenzioso di lavoratori, i professionisti della cosiddetta archeologia preventiva, chiamati a valutare l’impatto dei cantieri sul patrimonio culturale, che in questo contesto subiscono inermi il dramma di una precarietà divenuta ancora più afflittiva rispetto al recente passato. Un prezioso capitale umano, ricco di esperienze e saperi, formatosi anche negli atenei pugliesi ma, come denuncia il professore Francesco D’Andria, accademico dei Lincei, già direttore della Scuola di specializzazione in Archeologia dell’Università del Salento, vittima di un «caporalato intellettuale» maturato nei meccanismi perversi dei subappalti.

Continua a leggere “Precari e senza sicurezza. Il dramma silenzioso degli archeologi pugliesi”

Archeologi nei cantieri aperti anche al tempo del Coronavirus: necessità e rischio per una professione invisibile

di Rita Paris

La vigilanza archeologica su tutti i lavori che comportano scavi è una prestazione specialistica resa da professionisti, esterni al Ministero, che operano sotto la supervisione delle Soprintendenze.

Di recente ne è stata finalmente e formalmente riconosciuta dal Mibact la loro professionalità; quali tecnici e studiosi esperti con anni di formazione alle spalle, un passo importante ma non sufficiente a garantire la condizione di lavoro professionale.

Continua a leggere “Archeologi nei cantieri aperti anche al tempo del Coronavirus: necessità e rischio per una professione invisibile”

Il Paese é quasi fermo, ma gli archeologi sono ancora in cantiere

di Manlio Lilli

“Anche in Toscana ci sono cantieri aperti. Con archeologi al lavoro”. Daria Pasini, Presidente di Archeoimprese, l’associazione di categoria che rappresenta le imprese italiane che operano nel settore archeologico, racconta una storia quasi inimmaginabile ai tempi della pandemia. Continua a leggere “Il Paese é quasi fermo, ma gli archeologi sono ancora in cantiere”

Comunicato congiunto a tutela della categoria degli archeologi

al Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo;

al Ministero Economia e Finanza;

al Ministero Infrastrutture e Trasporti;

al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali;

al Ministero della Salute;

al Ministero dello Sviluppo Economico. Continua a leggere “Comunicato congiunto a tutela della categoria degli archeologi”

Rita Paris, Ancora sul Parco Archeologico dell’Appia Antica

Il 2 febbraio ho scritto per Emergenza Cultura un articolo dal titolo “Parco Archeologico dell’Appia Antica: un problema o una risorsa”, per sottolineare l’incoerenza tra la creazione del Parco Archeologico (uno degli istituti dotati di autonomia speciale e guidato da un direttore scelto con una selezione internazionale, a seguito della Riforma Franceschini)  e l’indifferenza che il Ministero continua a mostrare nei confronti delle condizioni in cui versano l’istituto del Parco Archeologico e il suo patrimonio. Continua a leggere “Rita Paris, Ancora sul Parco Archeologico dell’Appia Antica”

Rita Paris, Parco Archeologico dell’Appia Antica: un problema o una risorsa

Il Parco Archeologico dell’Appia Antica, creato nel 2016 dal Ministero come Istituto dotato di autonomia speciale, stenta ancora, dopo due anni e mezzo di vita, a funzionare. Continua a leggere “Rita Paris, Parco Archeologico dell’Appia Antica: un problema o una risorsa”

Blog su WordPress.com.

Su ↑