Cerca

Emergenza Cultura

Tag

biblioteche

Vincono il concorso da bibliotecari ma finiscono nei Municipi a fare gli impiegati dell’anagrafe

di Camilla Mozzetti

Hanno vinto l’ultimo concorsone del Comune di Roma per fare i bibliotecari ed essere dunque assunti nelle biblioteche pubbliche della Capitale che da anni fanno i conti con una pesante (e crescente) assenza di personale. Continua a leggere “Vincono il concorso da bibliotecari ma finiscono nei Municipi a fare gli impiegati dell’anagrafe”

La Biblioteca ferita: a rischio macero diverse centinaia di volumi antichi

della Redazione di Pressenza Palermo

A seguito della Bomba d’Acqua “esplosa” su Palermo lo scorso 15 luglio, che – fra gli altri danni alluvionali riguardanti l’intera città – ha inferto  una gravissima ferita alla Biblioteca Centrale della Regione Siciliana, importante e fondamentale istituzione della Cultura di livello non solo siciliano, pubblichiamo la lettera di solidarietà inviata all’indomani dei fatti nefasti a tutto il personale della Biblioteca e al suo Direttore Carlo Pastena, vergata da Carmela Perretta. Continua a leggere “La Biblioteca ferita: a rischio macero diverse centinaia di volumi antichi”

Pisa, la Biblioteca Universitaria ancora chiusa a distanza di oltre 8 anni nonostante i circa 3 milioni stanziati dal Mibact

di Manlio Lilli

Pisa è la città della piazza dei Miracoli, con la Cattedrale e la Torre pendente. Ma anche la sede di tre tra le più importanti istituzioni universitarie italiane ed europee, l’Università di Pisa, la Scuola Normale Superiore e la Scuola Superiore Sant’Anna, oltre che la più grande sede del Consiglio nazionale delle Ricerche. Continua a leggere “Pisa, la Biblioteca Universitaria ancora chiusa a distanza di oltre 8 anni nonostante i circa 3 milioni stanziati dal Mibact”

Coordinamento Giunta Società Storiche: lettera ai ministri Franceschini e Manfredi

Roma, 22 maggio 2020

Cari Ministri,

Abbiamo appreso con molto piacere della graduale riapertura di archivi e biblioteche, che deve avvenire nel rispetto e nella tutela della salute di lavoratori e utenti. Tuttavia le regole di accesso, oltre a essere molto differenziate tra un istituto e l’altro, ci appaiono in alcuni casi (come l’Archivio centrale dello Stato e la Biblioteca nazionale di Firenze, nonché alcuni archivi locali) eccessivamente restrittive. Continua a leggere “Coordinamento Giunta Società Storiche: lettera ai ministri Franceschini e Manfredi”

APPELLO: SALVIAMO L’ISTITUTO CENTRALE DEL CATALOGO UNICO

La decisione di allocare gli Uffici della Direzione Generale del Turismo nei locali che attualmente ospitano l’Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche (ICCU) segna il punto definitivo di non ritorno per questo prestigioso e fondamentale Istituto Centrale. Continua a leggere “APPELLO: SALVIAMO L’ISTITUTO CENTRALE DEL CATALOGO UNICO”

Le biblioteche riaprono? Forse, chissà…

L’emergenza da COVID-19 ha evidenziato in modo drammatico ciò che tutti coloro che hanno avuto responsabilità politica o di gestione in materia di biblioteche e sistemi culturali avevano sotto gli occhi da sempre: le biblioteche sono un servizio pubblico essenziale perché tutti – senza distinzione di età, condizione sociale, appartenenza a famiglie o a parrocchie – possano beneficiare del diritto di accesso alla conoscenza. Continua a leggere “Le biblioteche riaprono? Forse, chissà…”

Le biblioteche e il virus

di Luca Valenza

Le biblioteche non sono immuni a questi tempi incerti. Tutti i luoghi della cultura, tradizionali o innovativi, sono in sofferenza durante questa pandemia, luoghi caratterizzati da una forte attenzione mediatica e da una scarsa tutela sociale. Continua a leggere “Le biblioteche e il virus”

Ora salvare le biblioteche: terapia intensiva dello spirito

di Tomaso Montanari

«Fondare biblioteche è come costruire ancora granai pubblici, ammassare riserve contro un inverno dello spirito che, da molti indizi, mio malgrado, vedo venire». La celebre metafora scelta dall’Adriano di Marguerite Yourcenar è ancora forse la più potente, tra quelle immaginate nel secondo dopoguerra (le Memorie di Adriano escono nel 1951) per spiegare il nesso tra libri pubblici e futuro: le biblioteche come cibo comune contro la comune carestia spirituale, come vaccino contro l’epidemia dell’ignoranza e dunque contro il ritorno di guerre e fascismi. Continua a leggere “Ora salvare le biblioteche: terapia intensiva dello spirito”

Biblioteche, la denuncia dei lavoratori in appalto: “Il Comune di Firenze rispetti i nostri diritti”

Ci risiamo. Nonostante i proclami delle ultime settimane – vedi, tra gli altri, l’appello di vari assessori per salvare il settore della cultura, con l’assessore alla cultura del Comune di Firenze tra i promotori e primi firmatari -, l’emergenza coronavirus ripropone e accentua i già noti problemi legati alle esternalizzazioni. Continua a leggere “Biblioteche, la denuncia dei lavoratori in appalto: “Il Comune di Firenze rispetti i nostri diritti””

Blog su WordPress.com.

Su ↑