Emergenza Cultura è nata nel 2016 su iniziativa di Tomaso Montanari come una realtà collettiva composta da associazioni, professionisti dei beni culturali, intellettuali, cittadini, accomunati dalla piena condivisione dei valori espressi dall’articolo 9 della Costituzione italiana, per dissentire dalle politiche culturali e ambientali del Governo Renzi e del suo Ministero dei beni culturali guidato da Dario Franceschini.

Ha promosso l’iniziativa Salviamo l’articolo 9!, articolata in un incontro di riflessione e dibattito e in una manifestazione di piazza tenuti a Roma il 6 e 7 maggio 2016. Entrambe le iniziative erano imperniate su un documento-piattaforma a cui hanno aderito oltre cento associazioni attive nel settore, nonché numerosi intellettuali, cittadini e alcune forze politiche.

Emergenza Cultura ha partecipato alla campagna per il NO al Referendum sulla riforma costituzionale del 4 dicembre 2016, organizzando a Roma il convegno Emergenza Costituzione.