Cerca

Emergenza Cultura

In difesa dell'articolo 9

Categoria

Rassegna Stampa

Vezio De Lucia: “Se la politica vuole, gli abusi vanno giù”

Intervista a Vezio De Lucia. L’urbanista, autore nel 2004 del piano regolatore di Napoli, demolisce la legge De Luca: «Favorisce l’illegalità con conseguenza disastrose» Continue reading “Vezio De Lucia: “Se la politica vuole, gli abusi vanno giù””

Governo, quella confusa retorica giovanilista che lascia fuori intere generazioni

(di Elisabetta Ambrosi) Anche in questi giorni il governo è tornato – lo ha fatto Gentiloni al Meeting di Rimini – a parlare di giovani, promettendo misure choc per loro. Un bene, per carità, ma la promessa di sgravi fiscali per i giovani non solo rischia di incorrere nel flop del governo Renzi – le imprese assunsero fino a che ebbero gli sgravi, poi tutto si sgonfiò – ma pone soprattutto un interrogativo urgente, visto che negli ultimi mesi (e ultimi anni) la retorica del giovanilismo ha cominciato a occupare ogni discorso pubblico. Continue reading “Governo, quella confusa retorica giovanilista che lascia fuori intere generazioni”

M.P. Guermandi, due sentenze e un accordo: cattive notizie e una speranza

Due vicende, di ambito apparentemente diverso hanno caratterizzato gli ultimi giorni.  Da un lato le sentenze del Consiglio di Stato che, ribaltando la decisione del Tar, concedono il via libera all’istituzione del Parco Archeologico del Colosseo, decretando lo smembramento definitivo di quella che era la storica Soprintendenza Archeologica di Roma. Sui problemi giuridici aperti dalle sentenze v. soprattutto i commenti su Emergenza Cultura, ma occorrerà ritornarci, per la gravità delle implicazioni che si estendono ben al di là del caso specifico, fornendo una legittimazione all’uso o meglio abuso della decretazione come modalità di sottrazione dell’attività dell’esecutivo ad ogni controllo preventivo in materia di pubblica amministrazione. Continue reading “M.P. Guermandi, due sentenze e un accordo: cattive notizie e una speranza”

Padellaro, Noi, scontrinisti del Mibact, abbracceremo la Boschi

Resta aperta la mobilitazione dei lavoratori “volontari” della Biblioteca Nazionale di Roma.

Comunicato Nidil-Cgil

Sono uno“scontrinista” della Biblioteca Nazionale di Roma e con i miei colleghi abbiamo denunciato pubblicamente la condizione umiliante a cui siamo stati ridotti. Pagati per anni attraverso rimborsi spese fasulli per 400 euro mensili da giustificare attraverso, appunto, gli scontrini di bar e negozi, raccattati pure per terra.

Continue reading “Padellaro, Noi, scontrinisti del Mibact, abbracceremo la Boschi”

Salvatore Settis, L’Italia sta tagliando sulla cultura e il Sud.

Numeri – Il rapporto dell’Agenzia di Coesione sui flussi di spesa pubblici per gli anni 2015-2016 smentisce alla radice la propaganda di governo Continue reading “Salvatore Settis, L’Italia sta tagliando sulla cultura e il Sud.”

Terremoto Marche, il business delle macerie e la disperazione di chi è rimasto

(di Manlio Lilli) “Sono seduto sulle rovine di casa mia che non c’è più; il paesello non c’e più. Intorno a me solo macerie e distruzione; silenzio assordante; odore di fuliggine, di calce umida, di travi spezzate; sono piccolo come una formica; senso di appartenenza cancellato sarà come diventare sordi o ciechi forse? Il canto degli uccelli sembra diverso, io sono diverso; triste la consapevolezza di non poter fare nulla per aggiustare questo macello; mi spaccherei la schiena per riuscirci; so che dovremo combattere una battaglia maledettamente lunga e difficile per poter almeno tornare a sorridere. Le mani sul viso, chiudo gli occhi, i pensieri e i ricordi mi assalgono mi scorrono davanti come la pellicola di un film che non riesco a fermare…”. Continue reading “Terremoto Marche, il business delle macerie e la disperazione di chi è rimasto”

Vuoi portare via all’Italia i tesori dell’arte? Basta un’autocertificazione

(di Gian Antonio Stella) L’accusa contro la legge sulla circolazione dei beni culturali: «Molti saranno tentati dall’autocertificare che le proprie opere stanno sotto i 13.500 euro anche se così non è, facendo uscire dal Paese beni preziosi»   Continue reading “Vuoi portare via all’Italia i tesori dell’arte? Basta un’autocertificazione”

Lo sgarbo postumo a Dionisotti: la sua biblioteca finisce in Svizzera

L’Università di Vercelli non ha voluto ospitare tutti i diecimila volumi del grande studioso italiano di letteratura, che già non ottenne una cattedra in patria e insegnò al Bedford College di Londra

(di Paolo di Stefano) Per chi ha studiato letteratura italiana, il nome di Carlo Dionisotti equivale a quello di Fermi per un fisico o di Bobbio per un filosofo della politica. Dionisotti (1908-98) è stato un maestro, il Maestro, erede e innovatore di De Sanctis, per generazioni di studiosi di storia letteraria. È riuscito a esserlo, con la sua generosità, pur rimanendo vergognosamente tagliato fuori dall’università italiana: Dionisotti, infatti, ha insegnato per tutta la vita al Bedford College di Londra, quasi in esilio, non avendo ottenuto una cattedra in patria. Un vulnus di cui i suoi allievi e i suoi colleghi migliori si sono sempre rammaricati, ma non c’è stato rimedio.

Continue reading “Lo sgarbo postumo a Dionisotti: la sua biblioteca finisce in Svizzera”

Paesaggio: l’attacco convergente

(di Maria Pia Guermandi) Dilagante e per lo più scomposta è stata l’attenzione mediatica riservata, in questi ultimi giorni, alle sentenze con le quali il TAR ha stroncato il fiore all’occhiello della cosiddetta riforma Franceschini, la creazione dei 20+10 supermusei autonomi. Quella riforma si era concentrata, appunto, sui così detti “attrattori turistici”, ovvero sia musei e monumenti ad alta redditività, con provvedimenti di cui ora sta emergendo l’opacità e l’illegittimità amministrativa, oltre che l’approssimazione culturale.
Continue reading “Paesaggio: l’attacco convergente”

Blog su WordPress.com.

Su ↑