Cerca

Emergenza Cultura

Categoria

Materiali

Fase 2: la difficile riapertura dei musei, tra coronavirus e mancanza di fondi

di Sara Perinetto

Il 18 maggio in Italia è stata la data di riapertura dei musei, proprio nella giornata internazionale a loro dedicata. O meglio, la data in cui avrebbero potuto riaprire, cosa che per molti non è successa. Continua a leggere “Fase 2: la difficile riapertura dei musei, tra coronavirus e mancanza di fondi”

Senza piazza non c’è comunità

di Tomaso Montanari

«Spesso tra il Palazzo e la Piazza è una nebbia sì folta, o un muro sì grosso, che non vi penetrando l’occhio degli uomini, tanto sa il populo di quello che fa il governo, quanto delle cose che si fanno in India». La metafora è di Francesco Guicciardini (1530): qualcuno la direbbe ‘populista’, ma è una semplice constatazione dell’eterna opacità del potere. Continua a leggere “Senza piazza non c’è comunità”

Il fragile sistema del nostro patrimonio, fra riaperture e “rilanci”

di Maria Pia Guermandi

La fase 2 per quanto riguarda il nostro patrimonio ha conosciuto pochi giorni fa il sovrapporsi di due provvedimenti di forte impatto: le riaperture dei luoghi della cultura, da tempo preannunciato per il 18 maggio e il decreto rilancio con il quale il governo ha stanziato le risorse per lenire i problemi determinati dal blocco delle attività per oltre due mesi. Continua a leggere “Il fragile sistema del nostro patrimonio, fra riaperture e “rilanci””

Su Left un articolo di Maria Pia Guermandi su musei e luoghi della cultura alla prova della ripartenza

Nel numero di Left in edicola dal 22 maggio, Maria Pia Guermandi evidenzia le debolezze e le criticità del sistema della cultura alla prova della ripartenza: l’emergenza covid-19 è stata un detonatore della fragilità complessiva su cui si regge tutto il comparto che comprende la gestione del nostro patrimonio culturale e paesaggistico.

Continua a leggere “Su Left un articolo di Maria Pia Guermandi su musei e luoghi della cultura alla prova della ripartenza”

Basta grandi opere: la lotta ecologica riparta dal basso

di Alberto Ziparo

Si moltiplicano in questi giorni gli studi sulle correlazioni assai probabili tra la pandemia in atto e i disastri legati alla crisi ambientale: l’incremento di entropia in atmosfera, dovuto agli inquinamenti prodotti dalle attività umane, comporta ulteriori accelerazioni dei fenomeni degenerativi in atto. Continua a leggere “Basta grandi opere: la lotta ecologica riparta dal basso”

APPELLO: SALVIAMO L’ISTITUTO CENTRALE DEL CATALOGO UNICO

La decisione di allocare gli Uffici della Direzione Generale del Turismo nei locali che attualmente ospitano l’Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche (ICCU) segna il punto definitivo di non ritorno per questo prestigioso e fondamentale Istituto Centrale. Continua a leggere “APPELLO: SALVIAMO L’ISTITUTO CENTRALE DEL CATALOGO UNICO”

La scuola online non basta più. L’esame in presenza, un rischio

di Tomaso Montanari

«La leva in massa degli eserciti è stata fatta da secoli, la leva dell’intelligenza mai. Ed importa all’Italia che questi milioni d’Italiani entrino nel circolo della vita nazionale. Chi darà i mezzi per questa leva dell’intelligenza? Si troveranno … nel concorde tributo di tutti i cittadini che sentiranno nella scuola il presidio della Nazione». Continua a leggere “La scuola online non basta più. L’esame in presenza, un rischio”

Le biblioteche riaprono? Forse, chissà…

L’emergenza da COVID-19 ha evidenziato in modo drammatico ciò che tutti coloro che hanno avuto responsabilità politica o di gestione in materia di biblioteche e sistemi culturali avevano sotto gli occhi da sempre: le biblioteche sono un servizio pubblico essenziale perché tutti – senza distinzione di età, condizione sociale, appartenenza a famiglie o a parrocchie – possano beneficiare del diritto di accesso alla conoscenza. Continua a leggere “Le biblioteche riaprono? Forse, chissà…”

Il sistema delle mostre dopo il virus

di Vincezo Trione

Numero contingentato di visitatori per fasce orarie prefissate, distanza di sicurezza, segnaletica informativa, percorsi obbligati, acquisto online dei biglietti, mascherine per il pubblico e il personale, dispenser con gel disinfettante, sanificazione quotidiana degli ambienti. Continua a leggere “Il sistema delle mostre dopo il virus”

Blog su WordPress.com.

Su ↑