Cerca

Emergenza Cultura

Categoria

Altro

Colosseo, l’affare milionario: l’arena apre a eventi pubblici

di Tomaso Montanari

Alla fine, il rimpasto c’è stato: il titolo de “Er mejo der Colosseo” non spetta più a Romeo, il protagonista spaccone degli Aristogatti , ma a Dario, ministro compassato dei Beni culturali. Che potrà, d’ora in avanti, legittimamente incedere sui Fori Imperiali vestito da gladiatore. Continua a leggere “Colosseo, l’affare milionario: l’arena apre a eventi pubblici”

Il termopolio di Pompei, «regalo di Natale» del Mibact

di Valentina Porcheddu

Sotto l’albero di Natale del Mibact non poteva mancare una nuova e «straordinaria» scoperta pompeiana, per giunta a tema. Nei giorni dell’abbondante consumo di pasti, viene annunciato al pubblico, con gli abituali toni trionfalistici, il rinvenimento di un antico termopolio ovvero di una tipologia di locale – a Pompei se ne contano già un’ottantina – dove, come indica il nome di origine greca, si servivano bevande e cibi caldi, conservati in grandi giare (dolia) incassate nel bancone in muratura.

Continua a leggere “Il termopolio di Pompei, «regalo di Natale» del Mibact”

L’Emilia-Romagna rigenera la variante degli abusi edilizi

di Vezio De Lucia

Da giovane, ero fiero dell’esperienza urbanistica dell’Emilia-Romagna rossa che era apprezzata in tutt’Europa e dava lustro all’Italia. Nel 1968, quando il famoso decreto ministeriale sugli standard urbanistici stabilì coraggiosamente che ogni cittadino italiano aveva diritto a non meno di 18 metri quadrati di spazi pubblici (per il verde, l’istruzione, i parcheggi ecc.), l’Emilia-Romagna ci lasciò senza fiato fissando il minimo in 30 metri quadrati. Continua a leggere “L’Emilia-Romagna rigenera la variante degli abusi edilizi”

“Gioconda-escort” e il trionfo dei marchi di lusso al Louvre

di Tomaso Montanari

“Louvre: 80.000 euros pour un rendez-vous privilégié avec la Joconde: Mona Lisa nue”. Questo titolo di Le Point offre la giusta chiave di lettura per la scelta del presidente-direttore del Louvre Jean Luc Martinez, che martedì scorso ha messo all’asta da Drouot e Christie’s il lotto “Joconde mania”: la possibilità, per due persone accompagnate dallo stesso Martinez, di assistere all’esame annuale del quadro di Leonardo, estratto dalla sua custodia antiproiettile.

Continua a leggere ““Gioconda-escort” e il trionfo dei marchi di lusso al Louvre”

Riapriamo i musei! Ascolta il podcast

Dalla controversa proposta di una Netflix della cultura, alle nostre città d’arte passate da un turismo di massa alla desertificazione, per giungere alla crisi di tutto un settore: questi sono i temi della puntata di Museum che ha ospitato Maria Pia Guermandi per Emergenza Cultura. Continua a leggere “Riapriamo i musei! Ascolta il podcast”

Il re è nudo. Nardella querela Montanari: danno d’immagine

di Ilaria Agostini, Piero Bevilacqua, Enzo Scandurra, Vezio De Lucia

Potrebbe costare cara un’espressione di dissenso sulla gestione della città. 165.000 euro è il risarcimento per danno d’immagine, richiesto dal sindaco Dario Nardella e dalla sua giunta, a Tomaso Montanari che, in televisione, ha espresso una critica radicale sulla situazione urbanistica del capoluogo toscano. Continua a leggere “Il re è nudo. Nardella querela Montanari: danno d’immagine”

Adesso liberiamo la cultura

di Maria Pia Guermandi

L’aggravarsi, non inaspettato, dell’epidemia a livello nazionale, ha tacitato le molte polemiche sui progressivi lock-down che avevano accompagnato la seconda ondata pandemica, e che, in ambito culturale, avevano interessato, da ultimi, musei, biblioteche e ogni luogo della cultura a partire dal 6 novembre, a breve distanza dalle chiusure di cinema e teatri. Continua a leggere “Adesso liberiamo la cultura”

“Nardella vuole zittire i critici e chiede i danni in tribunale”

di Tomaso Montanari

Il sindaco Dario Nardella e la giunta (Giachi, Bettini Del Re, Funaro, Gianassi, Giorgetti, Guccione, Martini, Sacchi, Vannucci) della mia città mi chiedono i danni in sede civile, per un totale di 165 mila euro. Continua a leggere ““Nardella vuole zittire i critici e chiede i danni in tribunale””

La Sicilia e la tutela scempio dell’arte

di Salvatore Settis

Tutela ultimo atto, protagonista la Sicilia. È quel che sta accadendo con un decreto del 30 novembre scorso, pomposamente chiamato “Carta di Catania”.

Continua a leggere “La Sicilia e la tutela scempio dell’arte”

Blog su WordPress.com.

Su ↑