Lettera al Sindaco di Firenze Dario Nardella. A proposito di disobbedienza civile e di incontrare i cittadini e le cittadine che si prendono cura del bene comune. Contro le dimissioni del patrimonio di tutt* e la mercificazione dilagante.

Diamo una mano ?

PARTE LA CAMPAGNA 12.500 AMICI SU FACEBOOK, 12.500 EMAIL A NARDELLA!

Chiediamo un minuto a tutti i sostenitori del progetto Mondeggi Bene
Comune fattoria senza padroni per copiare-incollare e inviare a Nardella
il seguente testo agli indirizzi:
dario.nardella@gmail.com, dario.nardella@cittametropolitana.fi.it

Mettete per “oggetto” quello che ritenete opportuno.
Dato che questi politici non ci incontrano e non ci ascoltano, vediamo
se almeno ci leggono.
Per la riuscita della campagna abbiamo bisogno che ci aiutate
condividendo questo messaggio, grazie a tutte/i

Al Sig.
Sindaco della Città Metropolitana di Firenze
e Sindaco di Firenze
Dario Nardella

Egregio signor sindaco,
le inviamo questa lettera perchè in questi giorni abbiamo appreso con
piacere dai media della netta posizione che ha preso contro il recente
“Decreto Sicurezza” del ministro Salvini, che può a ragione essere
descritta come vero e proprio atto di “disobbedienza civile”, peraltro
condivisibile in tutto e per tutto.
D’altra parte, non è la prima volta che gli amministratori locali si
ribellano a leggi dello stato reputate ingiuste e/o sbagliate. Non più
di due anni fa, lo stesso Salvini diceva ai sindaci leghisti del nord
che «la disobbedienza alle leggi sbagliate è una virtù», riferendosi
alla legge Cirinnà sulle unioni civili.
Il suo atto – assieme a quello dei suoi colleghi sindaci di altri comuni
italiani – mette chiaramente in evidenza l’importanza (evidentemente
riconosciuta anche da lei) alla disobbedienza civile, cioè al
diritto-dovere di rifiutarsi di obbedire a leggi che non rispettano i
principi di giustizia, equità e libertà.
Se ciò è vero, sorge però spontanea una domanda: la disobbedienza civile
è un diritto-dovere sempre o solo nei casi ritenuti più “opportuni”?
Come lei ben sa, da cinque anni a Mondeggi è in atto un esperimento
agricolo e sociale all’interno della tenuta di Mondeggi, che ha
aggregato centinaia di persone attorno alla difesa della tenuta dalla
vendita ed alla proposta di una sua rivitalizzazione e gestione agricola
e sociale secondo il principio del bene comune.
E questo senz’altro un atto di disobbedienza civile, in quanto ci si
oppone alla vendita della tenuta ritenendo profondamente ingiusto
privare la collettività di un’intera collina del Comune di Bagno a
Ripoli e di un’importante opportunità di lavoro, e al contempo
consentire a pochi danarosi di godere della tenuta e di trasformarla
secondo il loro miglior profitto.
Se è vero – come i recenti fatti dimostrano – che lei ritiene la
disobbedienza civile un diritto-dovere riconosciuto, ci domandiamo come
mai i disobbedienti di Mondeggi (che non sono solo i cosiddetti
“occupanti”) sono stati fin da subito molto semplicemente bollati come
“illegali”, negando loro ogni tipo di dialogo e confronto con la sua
amministrazione metropolitana e, dall’altro lato, continuando
pervicacemente a voler vendere la tenuta come dimostra l’avviso di asta
pubblica recentemente uscito?
Al fine di non ridurre il suo gesto nei confronti del Decreto Sicurezza
a mero simbolo spendibile a livello elettorale, ci permettiamo di
suggerirle di prendere in considerazione la possibilità di ricevere la
comunità di Mondeggi e ascoltare direttamente le sue ragioni ed i suoi
progetti (evitando di affidarsi a ciò che viene detto dagli altri su
Mondeggi).
Solo in questo modo potrà valutare se l’esperienza quinquennale di
Mondeggi Bene Comune possa essere descritta come un motivato atto di
disobbedienza civile e – conseguentemente – se non valga la pena
valutare la possibilità di scrivere per Mondeggi un futuro diverso dalla
sua mera alienazione e privatizzazione.
Ringraziandola per la sua attenzione

Comunità di Mondeggi Bene Comune – Fattoria senza Padroni

 

 

Il blog di Verso Mondeggi Bene Comune Fattoria Senza Padroni http://tbcfirenzemondeggi.noblogs.org/
e la pagina Facebook https://www.facebook.com/mondeggi.benecomune
==================================