http://palermo.repubblica.it/cronaca/2018/09/08/foto/palermo_i_putti_del_serpotta_soffocati_dalla_muffa-205890348/1/#1

I putti del Serpotta soffocano nella muffa e si sciolgono per le infiltrazioni d’acqua.

E’ quello che sta succedendo all’oratorio del Rosario di San Domenico, a Palermo, dove gli stucchi stanno scomparendo. L’acqua filtra da un anno dalle pareti e la pioggia che è scesa su Palermo negli ultimi 365 giorni ha già distrutto gran parte del San Giovanni che riceve l’apocalisse dall’angelo. Entrando nell’oratorio di via dei Bambinai ci si rende conto di come le infiltrazioni hanno ormai compromesso la testa e il corpo di San Giovanni, la muffa ha ricoperto il volto del puttino sfigurandolo, mentre si è già sciolta metà della cornice dorata dell’ovale e il libro è deturpato. Lo stesso pericolo che corre un altro stucco, quello dei “Segnori” che pregano il padre eterno: anche qui l’ovale si sta sciogliendo. Ma com’è possibile che in un anno l’infiltrazione non sia ancora stata eliminata? “Non riuscivamo a trovarla – dice don Giuseppe Bucaro, direttore dell’Ufficio beni culturali dell’Arcidiocesi – abbiamo scoperto che viene dai tetti della vicina chiesa di San Domenico. Interverremo la prossima settimana”. Intanto le infiltrazioni d’acqua stanno mettendo a rischio pure gli affreschi di Guglielmo Borremans nella chiesa dei Santi Quaranta Martiri alla Guilla. Lì piove da più di un anno (Giada Lo Porto, foto di Igor Petyx)