MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA’ CULTURALI E DEL TURISMO

PARCO ARCHEOLOGICO DI OSTIA ANTICA

Il 14 giugno, a Ostia Antica, l’esempio di Federica Angeli e di Gianpiero Cioffredi

Prosegue il programma di conversazioni di archeologia pubblica e legalità ideato dal Parco archeologico di Ostia Antica. Il 14 giugno, alle ore 17.00, il direttore Mariarosaria Barbera introdurrà gli interventi della cronista e scrittrice Federica Angeli e del presidente dell’Osservatorio per la legalità e la sicurezza della Regione Lazio, Gianpiero Cioffredi.

Il Parco archeologico di Ostia Antica “è un presidio dello Stato che, attraverso la cultura e il proprio patrimonio archeologico, riconcilia le persone con le loro radici, col mondo delle regole, col mondo della cosa pubblica” ha affermato Mariarosaria Barbera. Di fronte ai disvalori del litorale romano che la cronaca e gli uffici giudicanti hanno ben documentato “avevamo due possibilità, chiudere i cancelli e far finta di essere un cameo isolato in una terra difficile, oppure fare ciò che secondo me è il compito dello Stato: operare in un contesto e migliorarne le caratteristiche. Molti parlano di cultura come antidoto a ignoranza, pregiudizio, malaffare, noi proviamo a farlo”.